“Tu non puoi cambiare il passato, ma tu solo puoi cambiare il futuro!” Primo piano di aspirazioni e obiettivi del fotografo Arnt Eriksen.
July 30, 2021

Buongiorno spettatori di Britalians TV!

Oggi si inizia con il botto! Marco arriva con un rotolo di carta igienica e degli occhiali da sole. Non è contento di come sia andata la toilette e ha pianto così tanto che per nascondere questi segni ha necessità di indossare gli occhiali da sole. Chissà se invece sotto sotto li abbia messi perché abbagliato dalla bellezza e bravura di Erica?

 

Per celebrare letteralmente il nostro ospite la consueta song scelta è Celebrate! del gruppo musicale statunitense Kool & the Gang. E pertanto “Festeggiamo i bei tempi, forza (festeggiamo) / […] Una festa che dura tutto l’anno / Perciò portate il vostro divertimento e anche la vostra risata / Festeggeremo la vostra festa con voi”.

E questa volta la festa la festeggiamo con voi e con lui, il fotografo e creativo Arnt Eriksen!

 

Originario della Norvegia, vive ora in Svezia. Si sta facendo crescere la barba per sempre più assumere il look vichingo tipico di questi Paesi e a differenza di quanto ci si potrebbe aspettare non preferisce bere tanto birra come siamo soliti pensare bensì vino.

 

Torna un mese e mezzo dopo essere già stato dai nostri due fanciulli intervistato.

Allora era affamato, cucinava il risotto, molta pasta e stava facendo le proprie cose.

Ora ha molti progetti, sta scrivendo un libro (non sulla quarantena Marco!) ma su branding e marketing. Se volete come Marco chiedergli consigli speciali acquistate il suo libro che lui non si sbottona!

Un libro non come dice Marco, di 10-12 pagine ma ben più corposo, addirittura di 280!

Quindi Erica è già prenotata per studiarselo e riassumerlo a Marco.

Arnt ha deciso di scrivere questo libro per raccogliere l’esperienza accumulata in 25 anni in advertising e marketing. E qui ha inserito esperienze positive, situazioni più spiacevoli, raccogliendo il tutto.

La miglior cosa che pensa di avere fatto in 25 anni in questo ambito è avere aiutato i suoi clienti a guadagnare soldi. E ciò lo ha reso felice. Anche Marco vorrebbe essere un suo cliente.

 

Marco: “C’è qualche cambiamento nella tua situazione sentimentale dall’ultima volta?”

Arnt ha avuto in questo periodo più appuntamenti anche perché il lockdown in Svezia non è troppo limitativo.

 

Negli scorsi giorni Arnt ha fatto foto, in particolare alla Miss Svezia dal 2017 e anche Miss Multiverse 2019.

Le domande di Marco sono sempre stravaganti, ma in modo particolare viene richiesto qualcosa che sotto sotto un senso ce lo ha (quasi) sempre. Le Miss, spiega Arnt, non sono come dice Marco dei PC che li compri e dopo qualche mese sono già vecchi ma possono avere carriere anche decennali, dai 19 ai 28-30 anni.

Anche Marco, non si direbbe, ma un tempo fu Mister Armonia, e dice di essere il re dei libri per perversi tanto da avere conquistato una fan, Erica, che aveva letto il libro e gli aveva chiesto l’autografo. Lei aveva 9 anni, era una cosa illegale!

 

Arnt spiega che fare foto alle Miss è un po’ più complicato che rispetto che alle modelle. Le modelle sanno come mettersi di fronte alla camera. Quindi sanno diverse posizioni, i lati migliori e così via. Per le Miss è la prima volta, quindi, bisogna costruire la fiducia con loro e spiegargli come porsi. Meglio in modo soft in ogni caso e non come un Nazista, Marco!

 

Poi prima di ogni set di foto ci si parla e si vede che tipo di stile, che tipo di outfit adottare. Spaziando dall’indossare prima tutti i vestiti e poi pian piano levarli. Cercando quindi di trovare i migliori angoli e apparire il meglio possibile.

 

Per quanto riguarda dove scattare le fotografie, Arnt cerca di avere stanze con grandi finestre così che entri molta luce naturale. Poi ha un setup di luci che può usare per creare l’illusione sia giorno in caso di necessità. Anche se tende a non usarne troppe, diventa complicato. Preferisce il sentimento dello scatto alle luci!

Poi Arnt lavora anche all’esterno e qui si adatta all’ambiente in cui deve realizzare le proprie fotografie. Quindi cerca di evitare la luce troppo forte a causa delle ombre troppe netteche provoca, che non sono attraenti. E preferisce posti in ombra aiutandosi con riflettori o muri bianchi che riflettono la luce e muri neri che non la riflettono. Quindi è più pianificare come l’ambiente gioca per la luce del giorno. La fotografia è interpretare le luci sostanzialmente.

Marco è rimasto un po’ sconcertato perché con tutti questi muri si sente in un labirinto quindi se avete domande e volete sapere su ciò contattate pure Arnt, altrimenti potreste fungere da sostegno psicologico per un ragazzo in difficoltà!

 

Erica: “Perché hai iniziato a fare il fotografo?”

Arnt ha iniziato a lavorare con l’advertising, che incentrato sulla comunicazione visuale. La fotografia è stata parte della sua educazione, quindi, ha imparato le basi quindi come usare lo strumento fotografico e gli ambienti per fare gli scatti, oltre che a sviluppare le fotografie autonomamente nella camera oscura. Progetti molto tangibili che lui adora.

E che ora non svolge più a causa dei computer e del digitale, ma che riutilizzerebbe perché li vedeva come rivitalizzazione della propria passione verso la fotografia.

È un po’ come dice Marco, come fare il caffè con Moka e non con la macchina del caffè. O come ricorda Arnt far crescere i fagioli da solo o avere la botte del vino da cui spillarlo.

 

Marco: “Hai mai sognato di essere del sesso opposto per un paio di giorni?”

Arnt non si scandalizza di fronte a queste domande così strane e sì, a lui piacerebbe esserlo, soprattutto per andare a cercare di capire cosa vuole dire essere dell’altro sesso.

 

Arnt non canta, non danza, e se avesse 4 ore in più un giorno sapete cosa farebbe?

Starebbe con una bellissima donna, la sua macchina fotografica, un buon piatto italiano, e un buon vecchio Barolo maturo.

 

Arnt ha un diario segreto in cui ogni giorno, la mattina dopo aver fatto un veloce esercizio cardio e preso il caffè, sul balcone della sua dimora scrive. E ogni giorno scrive tre cose per cui è grato, tre cose che farà durante il giorno e quale è il suo obiettivo.

E ci dà una grande ispirazione! Prendere il tuo tempo, iniziare gioendo della tua giornata!

Anche Marco vorrebbe scrivere un diario pensate! O meglio, farlo scrivere da Erica!

 

Ad esempio, oggi Arnt è grato, oltre che di partecipare al nostro show come suggerisce Marco, per la macchina fotografica perché gli permette di creare arte; per il suo occhio per i dettagli; e per avere la capacità conversando con persone di trovare nuove idee, e di avere quindi la scintilla sempre che lo porta a fare diverse cose. Parlando con gli altri quindi Arnt si ispira, chissà quante idee avrà avuto da una conversazione profonda come questa!

 

Oltre a scrivere un proprio diario e un libro di marketing, Arnt legge libri soprattutto in questo campo ma anche di fotografia, come il Leica myself, un libro con molti selfies e idee fotografiche.

 

A un certo punto non sappiamo cosa è successo ma Marco per la prima volta forse dopo tante puntate fa una domanda tecnica di marketing. Quindi caro spettatore che ci guardi, se vorrai in futuro raccontare a figli, parenti e amici di essere stato testimone di questo evento storico, non perdertela.

È meglio focalizzarsi per l’80% sulla qualità del prodotto da vendere, e poi il 20% nel marketing dello stesso o il contrario?

Dipende sostanzialmente dal prodotto, poi tipo con il nostro show Marco sarebbe in dubbio su cosa fare.

 

Marco: “Dove pensi sarai fra 5 anni?” Una classica domanda di colloquio di lavoro.

Arnt pensa che viaggerà molto più di quanto sta facendo ora, ma d’altronde oggi gli basterebbe andare anche solo a fare un giro a piedi per viaggiare di più. E si aspetta di vivere in una grande città quale Londra o un’altra.

A Londra poi troverebbe il nostro esperto di uova strapazzate Marco che ha un metodo tutto suo di aprirle, potete immaginare come le rompa; strano non abbia detto che il piatto che gli viene meglio sia il tipico pasticcio italiano, ma per questa volta lo perdoniamo; e invece la sublime Erica è pronta a cucinargli i suoi cibi italiani preferiti.

E poi spera di diventare un fotografo più conosciuto. Ma di questo non abbiamo dubbi, ci accodiamo a Marco ed Erica: ha delle basi, è consapevole del suo marketing e della sua qualità, è bravo e come fotografo ha qualcosa che porta a volerlo rivedere, una tecnica tutta sua; e infine è una persona adorabile con qui lavorare assieme è un piacere e questo è molto importante.

 

Arnt sceglie Londra e non altre città perché sente il bisogno di vivere in una città abbastanza grande per lui. La sua città natale è troppo piccola tanto che non ci vuole tornare ma vuole continuare ad andare avanti. “Tu non puoi cambiare il passato, ma tu solo puoi cambiare il futuro.”

Non appena quindi si potrà tornare a viaggiare darà forma ai suoi progetti, e cercherà di raggiungere i suoi obiettivi (chissà forse anche nuovi fotografici!).

 

Fantastica questa intervista! Ciao Arnt!

E speriamo di averlo presto qui di persona, come suggeriscono i nostri due super intervistatori Erica e Marco magari live in Piccadilly Circus!

Nel frattempo, se avete domande per questa occasione si spera futura non esitate, anche domande sporche, tanto daremo la colpa a Marco! Ciao bello, ciao bella! Alla prossima!

By Marc Vezzi

TV Show Episodes mentioned in this press release

Brands mentioned in this press release

Featured Stars

Locations mentioned in this press release

Press Releases